dic 22

Image Hosted by ImageShack.us

Cari fratelli padani,

si chiude un anno, il 2008, che, per il nostro movimento è stato estremamente positivo e ricco di grandi soddisfazioni per tutti noi.

Abbiamo ottenuto uno storico risultato alle elezioni Politiche, abbiamo trionfato con i nostri candidati dove si votavano comuni o province e abbiamo dimostrato, ancora una volta, che al Nord si vince solo con i voti della Lega, perché la Lega è il partito unico del Nord.

Questi importanti risultati sono arrivati grazie all’impegno profuso da ogni sostenitore, da ogni militante, da ogni singola sezione, da ognuno di noi.

Lavorando tutti insieme, con la guida del nostro segretario Umberto Bossi, siamo riusciti a far sentire forte e chiara la voce del Nord, portandola nei palazzi di Roma, dove, adesso, finalmente, la questione settentrionale è diventata una priorità, come dimostra l’iter rapido che sta avendo in Parlamento la riforma che porterà all’introduzione del federalismo fiscale.

Una riforma che potrà essere legge già in primavera, quindi a meno di un anno dall’insediamento del Governo!

E in questi primi mesi di attività del Governo abbiamo già fatto molto per il Nord, grazie alla determinazione dei nostri ministri e dei nostri parlamentari: sono stati varati importanti provvedimenti per il contrasto all’immigrazione e per aumentare la sicurezza nelle nostre città, abbiamo difeso, anche in sede europea, i nostri agricoltori e i nostri allevatori, sono state inserite nel decreto sulla crisi economica importanti misure per sostenere le nostre piccole e medie imprese, i nostri artigiani e i nostri commercianti e per aiutare concretamente le famiglie ad arrivare a fine mese.

Non solo, abbiamo fatto partire con la marcia giusta il treno del federalismo, un treno che corre veloce sul binario del cambiamento, insieme ad altre riforme, come quella per la semplificazione delle leggi e della burocrazia, che ha già prodotto un primo risultato significativo ovvero un risparmio complessivo di più di 5 miliardi di euro ed un ulteriore risultato con la cancellazione di oltre 36 mila leggi.

Sono i primi importanti risultati di un percorso di cambiamento e di riforme che porteremo avanti, con decisione e senza interruzioni, nel 2009 e negli anni successivi.

Proprio il 2009 che si sta per aprire sarà un anno intenso e politicamente cruciale, con le elezioni Europee e quelle Amministrative, che vedranno andare al voto la maggioranza delle province del Nord e numerosi capoluoghi.

Ma il 2009 che ci aspetta sarà un anno condizionato, purtroppo, dalla crisi economica internazionale che graverà anche su casa nostra, per cui dovremo impegnarci tutti, non solo nel Governo e nel Parlamento, ma anche, e soprattutto, sul territorio, sostenendo, aiutando e facendo sentire la nostra vicinanza alle famiglie, ai lavoratori, alle imprese e a tutti coloro che si trovano in difficoltà. Mettiamocela tutta, perchè chi crede in una causa può superare ogni ostacolo.

Auguri a tutti voi e ai vostri cari per un Buon Natale e un felice 2009.

Roberto Calderoli

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica
Il: 22 12 2008| Nessun Commento »
dic 19

Image Hosted by ImageShack.us“Al di là delle attuali vicende in corso a Napoli e di come andranno a finire, una cosa va detta, che il centrosinistra avesse relazioni con la criminalità organizzata lo si sapeva da 10 anni. Non a caso la Campania e la Calabria, feudi del centrosinistra, hanno il record per crimini di questo tipo”. Questo è stato uno dei momenti più intensi della lezione su criminalità e camorra tenuta da Roberto Saviano, autore di ‘Gomorra’, alla Terza università di Roma dove è stato ospitato stasera dal movimento dell’Onda.

E ancora Saviano fa un appello all’elettorato, molto applaudito dagli studenti. “Gli elettori di sinistra e di destra devono una volta per sempre, al di là delle loro idee politiche, scegliere persone diverse a rappresentarli”. Il fatto di essere accusato “dalla mia gente di aver diffamato la mia terra è una cosa ingiusta - ha poi aggiunto -. Quello che emerge in ogni inchiesta è che, al di là del fatto se sei di destra o di sinistra, sei coinvolto in certe cose perché è così che funziona”.

Fonte: RaiNews 24

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica
Il: 19 12 2008| Nessun Commento »
dic 19

Image Hosted by ImageShack.us

La guida programmi EPG di Sky sembra saperla lunga sulla puntata di Porta a Porta andata in onda il 18 Dicembre 2008.

“Ali babà ed i 40 ladroni”: sullo sfondo, il simbolo del PD…

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Satira
Il: 19 12 2008| Nessun Commento »
dic 19

Quasi sempre si parla di certezza della pena dopo notizie di casi estremamente gravi: Maso, Carretta, le assassine della suora di Chiavenna ecc., mentre questo problema riguarda la giustizia in generale. Sappiamo infatti che nel caso della micro-criminalità (che è micro solo per i TG o per la stampa mentre per le vittime è sempre MACRO) le pene sono minime e difficilmente si rimane in carcere. Tra questi: furti, rapine, truffe agli anziani.

Una pena certa anche per questi reati sarebbe non solo sacrosanta, ma servirebbe da deterrente, perchè se uno che ruba i soldi truffando un anziano restasse in galera 10 anni, altri ci penserebbero 100 volte prima di imitarlo.

Ora si parla di riforma della giustizia, del processo penale e di norme che aiutino a rendere meno grave il problema del sovraffollamento delle carceri. Oltre a modifiche alle leggi, bisognerebbe evitare che le stesse abbiano mille interpretazioni possibili se non addirittura che contrastino con altre norme, perchè le conseguenze di un errore di valutazione a volte sono irrimediabili e causano lacrime di innocenti.
Leggi tutto l’articolo »

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica
Il: 19 12 2008| Nessun Commento »
dic 19

Troppo impegnato nella conduzione della propria campagna elettorale, il Sindaco Aguzzi la settimana scorsa ha rilasciato alla stampa locale scandalose dichiarazioni che travisano e interpretano in modo distorto l’azione della Minoranza sul problema della viabilità sulla SP2. Il Gruppo di Minoranza “Sostieni Landriano” non può che prendere, ancora una volta, le distanze da quanto dichiarato dal sindaco d Landriano.

La diatriba mediatica tra Amministrazione Comunale e Minoranza è nata perché, dopo l’ennesimo incidente, questa volta grave, sulla provinciale verso Vidigulfo, l’opposizione ha denunciato alle autorità competenti l’uso improprio di una stradina sterrata da parte dei TIR diretti al nuovo stabilimento logistico.
In tale circostanza il Sindaco di Landriano, invece di affrontare il problema e cercare una soluzione che elimini l’oggettivo stato di pericolo, ha preferito rilasciare alla stampa dichiarazioni che forniscono una visione distorta e faziosa della questione.

Per dovere di trasparenza la Minoranza precisa che non si è mai dichiarata contraria alla sistemazione della pericolosa curva della SS412, come invece afferma Aguzzi, sapendo di mentire, ma ha sempre votato contro il progetto di insediamento dell’ennesima logistica sul territorio comunale, a causa della totale mancanza di coinvolgimento della cittadinanza su un progetto che peserà notevolmente sul nostro territorio comunale.
Leggi tutto l’articolo »

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica
Il: 19 12 2008| Nessun Commento »
dic 18

Image Hosted by ImageShack.us

Dalla Provincia Pavese di ieri, 17 Dicembre 2008:

Ha palpeggiato una ragazza di 16 anni su un pullman della linea Pavia-Landriano. Un ragazzo extracomunitario di 17 anni è stato segnalato al tribunale dei minori di Milano con l’accusa di violenza sessuale. La vittima, una ragazzina di 16 anni che abita a Landriano, è stata visitata al Pronto soccorso dell’ospedale San Matteo di Pavia per una violenta crisi di panico. Ma è stata subito dimessa.

La vicenda è avvenuta alcuni giorni fa sopra un pullman affollato. Il ragazzo extracomunitario si sarebbe avvicinato alla studentessa e l’avrebbe palpeggiata con violenza. Una vera aggressione sessuale. Lei è riuscita a divincolarsi e, alla fine, l’aggressore è stato identificato dai carabinieri della stazione di Ladriano grazie alla testimonianza della ragazza stessa e di altri passeggeri.

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica
Il: 18 12 2008| Nessun Commento »
dic 17

Sarebbe incomprensibile ai più un Pd che non tragga insegnamento dal responso delle urne in Abruzzo. Che hanno, tra l’altro, sancito la definitiva sconfitta della linea politica sin qui seguita da Veltroni, ovvero quella di aver “regalato” al capo popolo Di Pietro la leadership dell’opposizione, facendosi anche superare su tutti i temi dell’agenda politica:dal federalismo alla giustizia, dalle misure anticrisi a quelle sulla sicurezza.

Il voto abruzzese va preso per quello che è, una consultazione regionale all’indomani delle note vicende giudiziarie che hanno coinvolto il presidente uscente, Ottaviano Del Turco, che ha registrato anche un altissima percentuale di astensione (circa la metà) da parte dell’elettorato.

Tuttavia, un segnale che abbia una valenza più ampia c’è ed è quello che, a nostro modo di vedere, dovrebbe suggerire al segretario del Pd di scendere dall’Aventino e cominciare ad avviare un serio confronto con la maggioranza di Governo, a cominciare dall’ormai improcrastinabile approvazione del federalismo fiscale.
Leggi tutto l’articolo »

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica, Lega Nord
Il: 17 12 2008| Nessun Commento »
dic 17

Image Hosted by ImageShack.us

Anche l’Unità ammette oggi in un articolo online sul sito internet la bontà dell’azione della Lega Nord al Governo:

Non passi lo straniero. Neanche se povero. La Lega presenta i suoi emendamenti al decreto cosiddetto anti-crisi, e subito traccia il suo steccato nazionalista. In tutti i campi. Dallo scudo anti-scalata, per difendere le imprese italiane dei settori strategici (una per tutte: l’Eni) da eventuali acquirenti indesiderati (per esempio i libici), all’esclusione dal bonus famiglia dei cittadini extracomunitari. Il Carroccio propone poi una nuova card ricaricabile, per l’accesso ai servizi di prima infanzia (anche questa soltanto per gli italiani). Infine, tra le proposte segnalate dal gruppo degli uomini di Bossi, un aiuto anche ai mutuatari a tasso fisso (il testo prevede un intervento solo sui variabili). Importante l’intervento previsto sugli studi di settore: in sostanza si scardinano gli indici di normalità previsti dal passato governo. Come dire: si torna ai vecchi parametri che erano tanto inadeguati da non consentire più veri controlli sui contribuenti.

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica
Il: 17 12 2008| Nessun Commento »
dic 16

Image Hosted by ImageShack.usNon contento di aver perso in Abruzzo, Veltroni tenta di perdere anche al Nord. Per Veltroni, infatti, ormai venire a Milano è un po’ come andare in terra straniera. La sinistra, come vediamo anche a Landriano, è lontanissima dalle istanze dei cittadini nonostante gli sterili tentativi di alcuni suoi sindaci di dare una veste nordista al loro partito, che resta nella testa e nel cuore romanocentrico.

Ora apprendiamo che è intenzione del Pd e del suo riconfermato candidato Presidente della Provincia di Milano Filippo Penati dar vita ad una lista civica che vorrebbe essere trasversale e rivolta al mondo produttivo e agli amministratori locali che non si riconoscono tradizionalmente nell’appartenenza alla sinistra. Come succede a Landriano, il PD non ha più il coraggio di presentarsi come tale e si cela dietro ad una “lista civica”.

Un triste tentativo di mettersi una maschera, la maschera della novità e dell’attenzione per le esigenze dei cittadini lombardi. Sarà fatica inutile in quanto i lombardi, i landrianini così come i milanesi, hanno ben chiaro chi predica bene qui e razzola male a Roma.

La sinistra dovrebbe avere il pudore, se non il coraggio, di presentarsi agli elettori con il proprio simbolo, come fa da sempre la Lega, senza tentare la facile ma ipocrita via delle alchimie elettorali e del travestivismo politico.

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica
Il: 16 12 2008| Nessun Commento »
dic 15

Image Hosted by ImageShack.usCrediamo sia importante che Cai ritenga Malpensa e il mercato del Nord come irrinunciabili a prescindere dalla scelta che verrà effettuata circa il partner straniero che dovrà accompagnare la nuova compagnia italiana.

Senza dubbio noi continueremo a vigilare su come verranno condotte le trattative: ciascuna compagnia è liberissima di fare quello che vuole e di stendere un proprio programma di investimenti e di sviluppo. Quello che però non possiamo permettere è che scelte miopi mettano in crisi il nostro aeroporto.

Se la nuova compagnia tagliasse Malpensa, equivarrebbe a fare la stessa fine di Alitalia, che aveva deciso di trasferire i propri voli su Fiumicino, fallendo miseramente. L’ingresso in Lombardia della compagnia “Lufthansa Italia” dimostra invece che il nostro è un mercato con grandi potenzialità di crescita, in grado di attrarre investitori di tutto il mondo.
Leggi tutto l’articolo »

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione
Il: 15 12 2008| Nessun Commento »

« Articoli Precedenti