nov 29

Image Hosted by ImageShack.us

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica
Il: 29 11 2006| Nessun Commento »
nov 27


free image hosting
Tre domande all’on. Umberto Bossi, segretario federale della Lega Nord.
On. Bossi, la macchina organizzativa della Lega Nord si è messa in moto per la manifestazione del 2 Dicembre a Piazza San Giovanni contro la finanziaria. Come mai la presenza della Lega a Roma?
“Perché è la manifestazione della Casa delle Libertà ed è la prova provata che la Cdl esiste e va avanti e che ci darà i voti per il federalismo”.
Si teme uno sciopero dei media (tv e giornali) in quel giorno. Che ne pensa?
“Non è abitudine fare sciopero in queste occasioni. Farebbero il gioco del Governo. Noi andremo alla manifestazione lo stesso. Sciopero sì, sciopero no, riuscirà benissimo. C’è la rabbia della gente contro il governo ladro”.
Prevede una presenza massiccia della Lega a Roma?
“La Lega Nord va dove vado io. Sono il segretario federale e quindi la gente del Nord, i Lombardi, i Veneti e tutti gli altri verranno a Roma con me”.
Leggi tutto l’articolo »

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica
Il: 27 11 2006| Nessun Commento »
nov 24

Free Image Hosting at allyoucanupload.com

Loro pongono la fiducia e noi scendiamo in piazza. Da oggi invieremo a tutti gli organi di informazione questo foglio quotidiano per scandire il tempo che manca alla grande manifestazione del 2 dicembre. Una protesta che dimostrerà quanto gli italiani siano già stufi del Governo Prodi.

Se si mettessero in fila le associazioni, le categorie, i partiti politici e le organizzazioni d’ogni specie che sono scese in piazza o che hanno intenzione di farlo nelle prossime ore, si otterrebbe un corteo umano capace di coprire distanze inimmaginabili. E il bello deve ancora venire: mancano 15 giorni alla mobilitazione indetta a Roma, poco più di due settimane e da piazza San Giovanni giungerà chiaro il messaggio: Prodi dimettiti. Chiaro, no? Poi sarà il momento per ricominciare a parlare di politica con chi è capace a farlo con chi ha voglia, intelligenza e passione per farlo.

Si vorrebbe non parlare delle finanziaria: tutto sommato - una volta assodato che il governo Prodi non è capace di proporre al Paese un documento economico coerente - sarebbe più avvincente avviare dei ragionamenti di maggior respiro intellettuale e di più ampia prospettiva. Si potrebbero, per esempio, indicare le cause politiche di tale inadeguatezza, ci si potrebbe chiedere perché dopo che il ministro Bersani ha tentato (pur con esiti disastrosi) di avviare alcune liberalizzazioni, il vice-premier Rutelli, tutto tronfio e solitario, ha presentato un suo privato pacchetto di liberalizzazioni. Si potrebbe tentare di capire il motivo per il quale il progetto di liberalizzazione dei servizi pubblici proposto dalla ministro Lanzillotta abbia gettato scompiglio e lotte intestine tra gli amministratori dello Stato come tra i politici della maggioranza, o indagare sulla sparizione di più della metà delle misure di riforma della pubblica amministrazione che componevano il pacchetto Nicolais. Si potrebbe ragionare sul numero dei ministeri che è aumentato a fronte dell’impellenza annunciata di razionalizzare (che in sinistrese significa chiudere) le strutture dello Stato, prefetture, tribunali ecc.

Ma umanamente come si fa a non soffermarsi ancora a stigmatizzare una finanziaria a causa della quale si rischia di far scioperare addirittura l’Arma dei Carabinieri, come si può sorvolare su delle scelte economiche che ogni giorno a turno fanno sbattere istericamente i pugni sul tavolo a qualche ministro: una volta Mussi, un’altra Ferrero (che addirittura manifesta in piazza il suo disappunto contro il suo stesso governo), un’altra ancora Parisi il quale d’un tratto si accorge che il governo preferisce le canne della ministro Turco ai cannoni per la difesa (fermo restando che la spesa per questa voce è di fatto aumentata con buona pace dei pacifisti!).

Se si pensa poi, che il Governo non ha trovato via migliore che porre la fiducia alla manovra inserendola in un maxi-emendamento, la misura è davvero colma.

Leggi tutto l’articolo »

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica
Il: 24 11 2006| Nessun Commento »
nov 22


 
Le promesse elettorali di Prodi. In campagna elettorale Prodi nello studio di Rai1 aveva annunciato all’Italia intera che il suo governo e lui in prima persona non avrebbe alzato le tasse. Abbiamo visto come è andata a finire. A imperitura memoria

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica
Il: 22 11 2006| Nessun Commento »
nov 14

Free Image Hosting at allyoucanupload.com

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Locale, Informazione Politica
Il: 14 11 2006| Nessun Commento »
nov 13

Image Hosted by ImageShack.usSiamo tutti un po’ bulgari e quando ci toccano dov’è il nostro debole ci scappa l’editto: anche i martiri, o presunti tali, diventano censori, perfino preventivi. Questa volta è toccato a Michele Santoro, già celebrata vittima del famoso ostracismo berlusconiano made in Sofia.

Dopo aver messo sulla graticola i sammarinesi con un servizio di AnnoZero che additava al pubblico ludibrio gli arricchiti della zona come presunti evasori, il nostro è salito su tutte le furie per un articolo de la Voce di Romagna, che si è permessa di sottolineare come, tra i Paperoni della zona, uno dei pochi a non essere stato colpito dagli strali… … del Robin Hood televisivo è stato tal Ilario Annibali, suocero dello stesso Santoro e papà della moglie Sania. Non l’avessero mai fatto. Si sono beccati un annuncio di querela in diretta televisiva e il simpatico epiteto di giornalisti spazzatura.

Leggi tutto l’articolo »

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica, La Padania
Il: 13 11 2006| Nessun Commento »
nov 13

Image Hosted by ImageShack.usProdi manderà soldati in Afghanistan

L’effetto del voto in Usa sarà questo, vedrete: che su richiesta americana, Prodi D’Alema e Parisi manderanno più soldati italiani in Afghanistan. E non in presunte operazioni di pace; a combattere i Talebani. Non è un’ipotesi: lo scrive a tutte lettere il New York Times: «L’Europa dovrà sobbarcarsi un peso maggiore» nelle guerre di Bush. Perché adesso che è stato licenziato Rumsfeld, è più difficile dire di no alla Casa Bianca.

Per capire che finirà così, basta leggere i giornali della sinistra italiota, da Repubblica all’Unità al Manifesto a Liberazione: tutti contenti perché, dicono, in Usa hanno vinto le sinistre. C’è da ridere. Ha vinto il partito democratico, che è cosa completamente diversa. I democratici Usa si distinguono dai repubblicani perché.. …sono a favore dell’aborto e dei matrimoni gay; ma sulla politica estera, vogliono la stessa cosa: garantire ed ampliare l’impero americano. Chiamare Nancy Pelosi, la potentissima speaker della nuova maggioranza democratica al Senato, una di sinistra, è come chiamare “signora” Vladimir Luxuria: il risultato di un malinteso davanti alla toilette.

Leggi tutto l’articolo »

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica, La Padania
Il: 13 11 2006| Nessun Commento »
nov 10

Pubblichiamo la copia della richiesta effettuata dall’opposizione Sostieni Landriano e firmata, tra gli altri, dal Segretario della nostra sezione, Luigi Codazza.

Al Signor Prefetto Dott. Cosimo Macrì

OGGETTO: IRREGOLARITA’ CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE

Il Gruppo Consiliare Sostieni Landriano, premesso che il Comune di Landriano non si è ancora dotato di un Regolamento del Consiglio Comunale, segnala un’irregolarità nei termini della convocazione del Consiglio Comunale datata 06.11.2006 per l’adunanza prevista il 10.11.2006 alle ore 21.00 (si allega copia della convocazione).

Come si evince dall’art. 125 del R.D. 148/1915, tuttora vigente, e da numerose sentenze dei TAR, fra le quali la sentenza TAR per la Campania di cui si allega uno stralcio, il giorno di invio della convocazione e quello in cui si tiene l’adunanza non vanno computati ai fini del conteggio dei giorni di preavviso con cui la convocazione deve essere inviata ai Consiglieri.

Poiché la convocazione è datata 06.11.06 e l’adunanza è prevista per il 10.11.06, i giorni di effettivo preavviso risultano essere inferiori rispetto a quanto previsto dalla legge.

Pertanto si richiede alla S.V. di invalidare la convocazione e la conseguente seduta del Consiglio Comunale, con preghiera di comunicare al Capogruppo del Gruppo Consiliare Sostieni Landriano, Natalino Zasso le disposizioni che la S.V. vorrà impartire in tempo utile per permettere che tutti i consiglieri ne siano avvisati, compatibilmente con gli orari del Comune di Landriano (presumibilmente entro le ore 12.00 di venerdì 10.11.2006).

Landriano, 09.11.2006

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Locale, Sostieni Landriano
Il: 10 11 2006| Nessun Commento »
nov 9

prodi iervolino bassolinoArrivano cento milioni di euro in due anni per il centro storico di Napoli, che diventa “zona franca urbana“. Lo prevede un emendamento alla Finanziaria presentato da Giuseppe Ossorio, dell’Italia dei Valori, e “accettato” dal governo e dalla maggioranza.

“Abbiamo deciso di anticipare l’indicazione di zona franca urbana, che spetta al Cipe, solo per il centro storico di Napoli, cosi’ come individuato dall’Unesco nella convenzione di Parigi del 16 novembre 1972″, spiega Ossorio al termine della riunione tra maggioranza e governo di questa mattina alla Camera.

Leggi tutto l’articolo »

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica
Il: 9 11 2006| Nessun Commento »
nov 8

Image Hosted by ImageShack.usLe nuove tasse imposte dal Governo Prodi sono ben 67.

Alcune sono poco note. Ad esempio è stata eliminata l’esenzione dell’accisa per il biodiesel, sostituendola con un’aliquota ridotta al 20%.

Altre sono meno note, come l’aver affidato pieni poteri alla Riscossione spa, che caricherà “l’aggio”, cioè la commissione, dell’incasso dei tributi al contribuente.

L’elenco completo è scaricabile, in formato .doc, a questo indirizzo. Diffondetelo ai vostri amici!

icon1 Scritto da: Lega Nord Landriano | In: Informazione Politica
Il: 8 11 2006| Nessun Commento »

« Articoli Precedenti